Uncategorized

Quando gli ultimi diventano i primi

By gennaio 22, 2019 No Comments

Il settore del gioco legale sta subendo da anni un continuo attacco mediatico e legislativo. Ultimamente, questo contrasto ha assunto toni sempre più accesi da parte degli esponenti del governo che identificano il gioco d’azzardo come il male assoluto da estirpare prepotentemente dalla nostra società.

A dispetto della continua pressione psicologica volta a delegittimare il sistema e corrompere l’opinione pubblica, il gioco occupa l’ultimo posto nella lista tra le principali dipendenze patologiche del nostro paese redatta dall’Istituto Superiore di Sanità.

Tralasciando i falsi proclami politici le misure finora intraprese dal governo contro la ludopatia, come il distanziometro e il divieto di pubblicità, risultano inefficaci se non addirittura controproducenti.

È ora di attuare una concreta azione volta a combattere efficacemente la ludopatia senza che vengano violati i diritti degli impiegati del settore. Il problema del gioco patologico va affrontato con misure volte a garantire la prevenzione dalla dipendenza e l’attuazione di interventi che promuovano il gioco responsabile.

Infine ci sembra doveroso ricordare che i falsi allarmismi e le iniziative propagandistiche hanno il solo effetto di creare distorsioni nell’opinione pubblica che non corrispondono alla realtà. Realtà già difficile da accettare da quando il governo ha deciso di finanziare le folli promesse elettorali sulla pelle dei lavoratori del settore del gioco.

Lista Principali Dipendenze degli Italiani

FUMO: 10.300.000 persone – Fonte Istat

ALCOOL: 8.265.000 persone – Fonte Istat

SOCIAL NETWORK: 6.300.000 persone – Fonte Sos Il Telefono Azzurro Onlus

DROGA: 4.000.000 persone – Fonte La Stampa

SMARTPHONE: 3.400.000 persone – Fonte Sos Il Telefono Azzurro Onlus

SHOPPING COMPULSIVO: 2.750.000 persone – Fonte Il Giornale

SESSO: 1.500.000 persone – Fonte La Repubblica

GIOCO: 1.500.000 persone – Fonte ISS